Il Daje in cui poter credere

maggio 7, 2008


Diego “Zoro” Bianchi, Barack Obama – Morphing

Una formula che scavalca ogni slogan.

Guarda avanti, più avanti.

Locale, globale, universale.

Uno sciame di sensi che abbraccia tutti senza pungere.

Nessun compromesso. Più latte e più cacao.
Ingrediente mancante alla portata principale.

Eco inversa che si propaga da valle.

Melodia corale cantata in un microfono senza amplificatore.

Ghost track alla fine di un brano stanco, che rivela la potenza inespressa dell’intero album.

Il ritornello è semplice, orecchiabile, efficace: scambiamoci un segno di daje!