Scatta la votazione!

settembre 29, 2008

Il Festival dei Blog si avvicina, e con lui il verdetto della giuria che decreterà le tre migliori fotografie in concorso per Living in a Wireless Campus.

Il dado non è ancora tratto, infatti tutti voi avete l’arduo compito di scegliere quali immagini fare accedere alla fase finale, donando ai loro autori la possibilità di vincere uno dei premi in palio.

Vi ricordiamo infatti che, tra tutte le foto partecipanti, solamente le 20 da voi più votate saranno portate all’attenzione della commissione, che dopo averle esaminate annuncerà, domenica 12 ottobre, il podio dei vincitori.

Il primo classificato si aggiudicherà una fotocamera Canon EOS 450D.
Il secondo classificato vedrà consegnarsi una cornice digitale Kodak M1020.
Il terzo classificato avrà in dono un account pro Flickr della durata di un anno.

Per votare le fotografie, ci sono diversi modi.

-Aggiungendo l’immagine tra i preferiti del vostro account Flickr.
-Facendo arrivare traffico alle fotografie preferite, linkandole ad esempio nei vostri blog.
-Scrivendo un commento alla fotografia.

Potete guardare le immagini in concorso cliccando qui (le foto sono ordinate cronologicamente).

Potete votare anche più di una fotografia, non ci sono limitazioni in questo senso.

Saranno ritenuti validi i voti pervenuti entro la sera di giovedì 9 ottobre, per dare alla nostra giuria il tempo necessario ad una valutazione adeguata.

Per qualsiasi domanda, siamo qui a vostra disposizione.

Votate gente, votate.

Annunci

HOW TO #1: Volevamo seminare delle mollichine di pane…

settembre 23, 2008

…ma poi abbiamo pensato che scrivere un post con le indicazioni su come arrivare e dove dormire sarebbe stato più efficace (anche se molto meno poetico).

Ecco dunque alcune indicazioni che possono esservi utili ad organizzare al meglio il vostro viaggio e soggiorno ad Urbino per il 10, 11 e 12 Ottobre.

La città è raggiungibile in auto o in autobus ma non in treno.

Carrozza ferroviaria abbandonata lungo la linea Fano-Urbino in località Fossombrone (courtesy of dragomac1)

Per le informazioni su come arrivare ad Urbino abbiamo predisposto una pagina che dovrebbe fugare ogni tipo di dubbio: http://tinyurl.com/3tnugc.

In generale venire in auto è una buona idea ma vi consigliamo caldamente di usare un sito come http://www.roadsharing.com/it/ per fare il viaggio in compagnia, condividere le spese e produrre meno CO2 possibile (David è un attivista contro il global warming).

Trovare parcheggio ad Urbino non sarà un problema durante il fine settimana ed il traffico è praticamente inesistente. I parcheggi consigliati sono segnalati su questa mappa in ordine di preferenza.

Vista da uno dei college di Urbino (courtesy of Terry Clinton)

Vista da uno dei college di Urbino (courtesy of Terry Clinton)

Per l’alloggio ci sono essenzialmente 3 opzioni:

1) Foresteria docenti del college “Il Colle” a € 25/notte.
Al momento sono rimaste 15 delle 30 stanze inizialmente disponibili. Sono tutte singole e per prenotare basta scrivere un messaggio di posta elettronica a roberto.pandolfi@uniurb.it;

Il collegio tridente (courtesy of stev3)

Il collegio tridente (courtesy of stev3)

2) Alberghi convenzionati con uniurb:

Hotel dei Duchi (mappa)

singola € 27,50
doppia uso singola € 33,00

Via G. Dini, 12 Urbino
Tel.: 0722/328226
Fax: 0722/328009

Hotel Mamiani (mappa)

doppia uso singola superior € 50,00
doppia uso singola business € 55,00

Via Bernini, 6 – Urbino
Tel.: 0722/322309
Fax: 0722/327742

Albergo Italia (mappa)

singola € 38,00
doppia uso singola € 53,00

corso Garibaldi, 32
61029 Urbino (Pesaro-Urbino), Italy
+39 0722 2701

3) Altre strutture ricettive: http://tinyurl.com/3qdgnx.

Anche in questo caso c’è una pagina con tutti i dettagli: http://tinyurl.com/3v8whm.

Vi ricordo inoltre che per partecipare alla Girl Geek Dinner, all’Academic BarCamp e ai Giochi Olimpici dei Blogger non basta essere nella lista degli ospiti confermati su Facebook ed è necessario iscriversi separatamente:

Se nonostante queste indicazioni avete dubbi o domande non esitate a scrivere a larica@uniurb.it o lasciare un commento.


Academic Barcamp crowdfunding campaign

settembre 23, 2008
Immagine di Zee from WeDoCreative via FriendFeedd

Immagine di Zee from WeDoCreative via FriendFeed

SELF ORGANIZING EVENT SCHEDULE
PROGRAMMA DELL’EVENTO IN CORSO DI AUTO-ORGANIZZAZIONE


Olimpiadi dei Blogger: le iscrizioni sono aperte

settembre 16, 2008
iRex iLiad

iRex iLiad

Che il 2008 sarebbe stato l’anno del gatto ve lo avevamo anticipato ed i più astuti di voi avevano di certo capito già da questo piccolo indizio quale sarebbe stato il premio di quest’anno.

Questo post è dunque dedicato agli altri.

A tutti quelli che non solo non avevano capito ma ancora adesso non riescono a comprendere quale sia la relazione fra un felino domestico di razza imprecisata ed un lettore di ebook.

Si perché sarà proprio un lettore di ebook (un iLiad dell’iRex) il premio del Festival dei Blog ’08.

Grazie all’accordo con Simplicissimus Book Farm regaleremo infatti uno di questi lettori di libri digitali a ciascuno dei quattro membri della squadra vincitrice della prima edizione delle Olimpiadi dei Blogger.

Per vincere bisognerà primeggiare nel medagliere affrontando le tre specialità concepite da alcune delle menti più brillanti della scena e-social science italiana: triatlon blogger, microblogging on/off line e corsa al post(-it).

Per ragioni organizzative possiamo accogliere solo 10 squadre.

Che la campagna acquisti abbia inizio 🙂

LINK: Iscriviti alle Olimpiadi dei Blogger

P.S. Se volete iscrivervi ma non avete una squadra o se avete una squadra ma vi manca qualche elemento postate sul wall dell’evento su Facebook il vostro annuncio e lasciate che l’intelligenza collettiva faccia il resto.


Angolo del fai da te: logo GGD Italia a punto croce

settembre 3, 2008

“Our social tools remove older obstacles to publish expression, and thus remove the bottlenecks that characterized mass media. The results is the mass amateurization of efforts previously reserved for media professionals.” (Clay Shirky, Here Comes Everybody)

Lo scenario del cambiamento al quale stiamo assistendo non potrebbe essere descritto meglio.

In questo eco-sistema mediale le opportunità di condivisione, cooperazione ed azione collettiva consentono al tempo stesso di tracciare nuovi sentieri e di percorrere in modo nuovo territori conosciuti.

Le Girl Geek Dinner sono uno straordinario esempio di tutto questo.

Rilette nella chiave propositiva della possibilità di fare rete offerta dalla tecnologie (usate come pretesto e come strumento), le tematiche tradizionali della disparità di genere sul mondo del lavoro acquistano nuova linfa e diventano improvvisamente più comprensibili anche a chi fatica a riconoscerne l’attualità.

Comprensibili anche a chi, come le tre ragazze che hanno accettato con entusiasmo di organizzare la Girl Geek Dinner di Urbino, per ragioni anagrafiche non possono non considerare il femminismo in quanto tale come una categoria del passato.

E’ in questa capacità di leggere il presente con gli strumenti del presente la chiave dello straordinario successo dell’azione collettiva messa in pratica a livello globale attraverso questo tipo di eventi.

Ma questo post non è tanto dedicato a descrivere un’azione collettiva quanto piuttosto raccontare una storia di condivisione. Condivisione di una passione che da tradizione di famiglia, grazie ai “social tools” di cui parla Shirky, diventa patrimonio della collettività.

La storia di Caterina che insieme ad Anna e Sara organizza la cena del 10 Ottobre a Urbino e nei ritagli di tempo concessi dallo studio gestisce da qualche anno con successo una delle principali risorse web italiane dedicate al ricamo.

Caterina nelle scorse settimane ha deciso di fare un omaggio a tutte le ragazze geek ricamando il logo GGD Italia a punto croce e rendendo disponile sul suo sito una guida (completa dello schema da ricamo a punto croce) per riprodurre il logo.

Ecco il risultato in tutto il suo splendore 🙂

GGD Italia ricamato a punto croce

Logo GGD Italia ricamato a punto croce

Logo GGD Italia ricamato a punto croce



LINK:

RICAMA IL TUO LOGO GGD ITALIA


Giocare con i social media

settembre 1, 2008
Immagine di Pensiero

Immagine di Pensiero

Giocare.
Abitare i social media.

Lo scorso anno lo abbiamo fatto con una caccia al tesoro wireless.
Per la prossima edizione del Festival dei Blog come sapete abbiamo in programma per chiunque voglia partecipare le Olimpiadi dei Blogger.

Cambia la formula ma la sostanza è la stessa.

Giocare e divertirsi con i social media.

David si sta già allenando per il prossimo Ottobre e noi con lui.

Correndo e nuotando per la blogosfera, la nostra mascotte è venuta a conoscenza di un evento gemello e lo ha subito riferito, e noi a voi.

Sembra infatti che un gruppo di intrepidi blogger abbia organizzato per il 12, 13 e 14 settembre a Riva del Garda la BlogFest 2008.

Tre giorni ricchi di eventi e di giochi con protagonista assoluta la blogosfera italiana. Sono previsti numerosi Barcamp, la premiazione degli attesissimi “Macchianera Blog Awards 2008“ ed una serie di giochi, come la caccia al tesoro virtuale e altri alternative reality game.

David ci sarà.

Io ci sono!

L’allenamento continua.


Questo post vi è stato offerto da


Lo spazio del cambiamento

agosto 25, 2008
Immagine di themidtownfritz

Immagine di themidtownfritz

Oggi si apre a Denver la convention del partito democratico americano durante la quale Barack Obama accetterà ufficialmente la nomination a candidato presidente degli Stati Uniti per le elezioni di novembre.

La campagna elettorale di Barack Obama è fortemente finanziata da micro-donazioni di gente comune: oltre due milioni di “ordinary people doing extraordinary things” come viene ripetuto spesso nei messaggi alla community dei supporter citando non so quanto involontariamente la serie TV Heroes.

Comunque la si veda, la campagna elettorale del 2008 negli Stati Uniti sta segnando una svolta nello scenario delle organizzazioni politiche (ma non solo), mostrando per la prima volta nella storia tutte le potenzialità della disintermediazione che Internet rende possibile e sottolineando al tempo stesso tutta la straordinaria potenzialità delle fan culture.

Durante i precedenti eventi della serie “Conversazioni dal Basso” abbiamo più volte riflettuto su questo fenomeno (si vedano in particolare i video del workshop di maggio) e lo abbiamo fatto sperimentando in prima persona le logiche dell’azione collettiva e del cambiamento istituzionale che Clay Shirky descrive magistralmente nel suo ultimo libro Here Comes Everybody.

Quando lo scorso anno abbiamo organizzato il primo workshop eravamo in pochi e non fu facile far passare l’idea di invitare quattro blogger a raccontare (agli studenti ma anche ai docenti) gli aspetti di un cambiamento che loro per primi avevano intuito e di cui ancora in Italia non si vedeva traccia.

Da quel momento con Giuseppe, Lele, Luca e Massimo abbiamo stretto un legame speciale che li ha trasformati lentamente da ospiti a co-organizzatori.

Lo stesso abbiamo provato a fare con un gruppo di nostri studenti del corso di laurea in Scienze della Comunicazione che durante gli scorsi mesi si sono mossi dietro le quinte di uno spazio collaborativo riservato alla community degli organizzatori (che sfiora oggi le 30 persone) e possono essere considerati a tutti gli effetti i veri organizzatori del Festival dei Blog ’08.

Voglio cogliere l’occasione per ringraziare tutti i volontari che si stanno dando da fare ed invitare chi desideri dare una mano a scrivere a larica@uniurb.it.

A nostro modo, nel piccolo della nostra organizzazione e della nostra realtà, anche noi stiamo lavorando mossi dalla speranza di un cambiamento che in Italia non è di certo meno urgente rispetto agli Stati Uniti.

Come per tutte le organizzazioni, anche per il gruppo di “Conversazioni dal Basso” l’autonomia delle scelte organizzative passa per quella finanziaria.

Per supportare il lavoro dei volontari e renderci autonomi contiamo sul vostro aiuto.

Per questo motivo abbiamo deciso di sperimentare per primi in Italia una forma di micro-finanziamento diffuso (o crowd funding) basata sull’acquisto di 25 biglietti speciali a donazione libera per l’Academic BarCamp.

Acquista ora un biglietto speciale per i supporter a donazione libera.

Crea lo spazio per il cambiamento donando anche solo 5 €.

Supporta “Conversazioni dal Basso” condividendo questo post con i tuoi amici:

Oppure parlandone con gli amici alla BlogFest di Riva del Garda 🙂