La politica ci ascolta?

megafono.jpg

“Votare alle prossime elezioni è un tuo diritto e un tuo dovere civico. Non lasciare che gli altri decidano il tuo futuro. Ma anche tu puoi far sentire la tua voce: manda un video-messaggio al tuo prossimo presidente del consiglio per dirgli cosa desideri per il tuo paese e Mtv gli farà avere la tua richiesta.” Questo è Mtv Election Day.

Mtv invita tutti coloro che hanno assistito alla promozione televisiva di questa iniziativa a registrare e inviare una video-richiesta personale per fare sentire la tua voce al capo del futuro governo: Mtv raccoglierà le videolettere pervenute e le pubblicherà sul sito, le farà vedere in tv il 14 aprile e li consegnerà direttamente al prossimo presidente del consiglio.

Come vediamo, i media tradizionali chiedono supporto ai socialmedia per potenziare il coinvolgimento delle persone a questo programma televisivo. Soprattutto in questo periodo pre-elezioni si cerca di avvicinare prevalentemente i giovani ad interagire con qualcuno che fino ad ora è sembrato impossibile fare. Questo è uno dei primi casi in italia nel quale i media mainstream incoraggiano la gente a conversare con i candidati politici tramite domande formulate personalmente, e non con l’intermediazione dei giornalisti, tramite il web. Senza però un riconoscimento esplicito dell’efficacia di internet.

Mtv (per non lasciare i meriti ad internet e alla sua capacità relazionalmente diretta?) trasmetterà queste video-lettere sul canale televisivo invece di far concludere questa “missione” nello spazio in cui si forma. Le trasmetterà dopo una selezione operata da Mtv stessa e non con preferenze degli stessi fruitori di questi contenuti, non dalla gente stessa che dovrà votare.

Oltre a questo nel sito web troverete un forum di discussione, un blog, delle istruzioni e alcune scenette che insegnano a votare 🙂

Sono esistenti già due casi analoghi a questo: 10 Questions e l’italiano 10 Domande. Gli Stati Uniti, come vedremo prossimamente, hanno ben capito l’importanza della forza di internet e non ci hanno pensato due volte a utilizzarne e riconoscerne i meriti. Sì, anche in politica. Mtv non ha inventato nulla: il Sole24Ore, infatti è da un pò di tempo che ha promosso ed istituito il progetto di formazione partecipativa “10 Domande ai candidati premier delle elezioni politiche ’08” (ovviamente prendendo esempio dallo statunitense 10 questions). In questo caso, però, si tratta di domande scelte direttamente da noi e-lettori e non dai media mainstream.

Questa è la video-lettera finora più votata dai navigatori. Da noi, elettori. Dal basso

e questa è la risposta in diretta tv di Barack Obama ad una delle 10 Questions

Annunci

5 Responses to La politica ci ascolta?

  1. __X__ ha detto:

    Ciao..
    Anche se non ci conosciamo ho letto il tuo blog,mi piace soprattutto il titolo e vorrei che commentassi questo:

    http://cyber-boy000.spaces.live.com/default.aspx
    Grazie in anticipo!

  2. Cyber-Boy ha detto:

    A cosa serve tutto ciò? Che un comune mortale parli e venga anche ascoltato da Dio stesso in persona di che beneficio è se le cose non cambiano? Comunque è bella questa idea di MTV e dei politici! Per i primi servirà a far salire le audience dato che ultimamente sono piuttosto basse e per i secondi per mandare qualche elettore che ha quasi capito che la politica attuale è un fallimento alle urne!
    Noi abbiamo bisogno di azioni non di parole, “Action, not words!” come cantavano i Def Leppard!

  3. enrico ha detto:

    Vorrei rispondere a Cyber-Boy dicendo che credo anch’io che i fatti siano più importanti delle parole soprattutto nella gestione della cosa pubblica, ma da quello che ho capito io, qui si stanno chiedendo le parole degli elettori/cittadini (le loro domande), non dei politici. I cittadini se volgiono agire devono mettersi a fare politica, attivamente certo, ma questo è un altro discorso.
    forse ho capito male io, ma mi sembra una proposta molto interessante.
    piuttosto tornando al post principale, mi chiedo se i nostri politici italiani sanno che cosa sia un server e se sarebbero in grado di dare una risposta come quella data da Obama: io non ne sono tanto certo!
    enrico.

    ps. interessantissima domanda del sig. Quintarelli!
    pss. sembra proprio interessante questo blog!

  4. Thomas Galli ha detto:

    Cyber-Boy & enrico: grazie per il supporto.
    Se capitate dalle parti di Pesaro, il 9 Maggio approfondiremo ogni discorso affrontato in questo blog.

  5. srrdrd ha detto:

    @ Enrico: hai centrato il discorso ed anche la proposta di attivazione creata e generata dal basso (dagli stessi elettori) dovrebbe essere un buon metodo che si dovrebbe adottare tramite social media per poter essere parte integrante della politica.

    @ Enrico e Cyber-Boy: Cogliendo questo vostro interesse, anche io vi invito a tenervi liberi il 9 Maggio e a continuare a contribuire alle discussioni dei prossimi post in questo blog.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: